Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DSS Dipartimento di Scienze della Salute
Home page > Ricerca > Gruppi > Smettere gli psicofarmaci > Cosa fare

Cosa fare

Solitamente le persone che hanno sintomi d’astinenza dovuti alla riduzione o alla sospensione di un farmaco antidepressivo ricevono il consiglio dal curante di riprendere il farmaco quanto prima perché i sintomi sono considerati una ricaduta della malattia. Il medico interpellato spesso dice:

…. “il fatto che ti sei sentito male dopo aver ridotto il farmaco antidepressivo ci dice che è stato ridotto troppo presto, sei ancora fragile ed hai ancora bisogno della terapia”...

Questo errore diagnostico di solito fa sì che le persone non riescano mai a sospendere la terapia antidepressiva e pensino erroneamente di aver bisogno di essa per tutta la vita.

Cosa fare?

  1. Rivolgersi ad un clinico che conosca in modo approfondito la sindrome d’astinenza da sospensione o riduzione di antidepressivi; se vuoi ricevere informazioni o una valutazione gratuita contattaci[F1] 
  2. Intraprendere una terapia farmacologica adeguata, che non necessariamente corrisponde con il ripristino del farmaco che era stato appena ridotto o sospeso; per saperne di più leggi qui[F2] 
  3. Verificare se è necessario seguire un percorso psicoterapico specifico. per saperne di più leggi qui[F3] 

 [F1]La frase se vuoi ricevere informazioni o una valutazione gratuita contattaci [F1] deve essere cliccabile, quando cliccata deve rimandare a TROVARE AIUTO

 [F2]La frase per saperne di più leggi qui [F2] deve essere cliccabile e una volta cliccata si legge

 

Terapia farmacologia della sindrome d’astinenza da riduzione o sospensione di SSRI e SNRI

 

Per il momento non esiste un protocollo standardizzato per il trattamento farmacologico dell’astinenza da sospensione o riduzione di antidepressivi, tuttavia la ricerca suggerisce che sia efficace intraprendere una terapia con clonazepam.

 

RIFERIMENTI BILBIOGRAFICI

Chouinard G, Chouinard VA. New Classification of Selective Serotonin Reuptake Inhibitor Withdrawal. Psychotherapy and Psychosomatics 2015;84(2):63-71

 

linkare New Classification of Selective Serotonin Reuptake Inhibitor Withdrawal [F2] a http://www.karger.com/Article/FullText/371865

 [F3]La frase per saperne di più leggi qui [F3] deve essere cliccabile e una volta cliccata si legge

 

Terapia NON farmacologia della sindrome d’astinenza da riduzione o sospensione di SSRI e SNRI

 

Per il momento non esiste un protocollo standardizzato per il trattamento NON farmacologico dell’astinenza da sospensione o riduzione di antidepressivi, tuttavia la ricerca suggerisce che una psicoterapia cognitivo-comportamentale specifica per questo disturbo sia efficace.

 

RIFERIMENTI BILBIOGRAFICI

Belaise C, Gatti A, Chouinard VA, Chouinard G. Persistent postwithdrawal disorders induced by paroxetine, a selective serotonin reuptake inhibitor, and treated with specific cognitive behavioral therapy. Psychotherapy and Psychosomatics 2014;83(4):247-8

 

Linkare Persistent postwithdrawal disorders induced by paroxetine, a selective serotonin reuptake inhibitor, and treated with specific cognitive behavioral therapy a http://www.karger.com/Article/Abstract/362317

 
ultimo aggiornamento: 17-Mag-2017
Unifi Home Page

Inizio pagina