Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DSS Dipartimento di Scienze della Salute

Sezione Psichiatria del Dipartimento di Scienze della Salute

 La Sezione costituisce la struttura di riferimento scientifico, didattico e professionale del settore disciplinare MED 25 Psichiatria del Dipartimento. Gli interessi culturali e scientifici della Sezione riguardano lo studio dei disturbi mentali e della psicopatologia, cioè quell’area di ricerca che studia le varie funzioni psichiche e il loro funzionamento lungo un continuum che si estende dall’assenza di elementi patologici fino alla grave compromissione di alcune di esse. Per sua natura, lo studio della psicopatologia e dei disturbi mentali coinvolge numerose aree di ricerca, quali la prevenzione primaria e secondaria, l’epidemiologia, la genetica e l’epigenetica, i circuiti neurali implicati nella patogenesi di sintomi e sindromi psichiatriche e le tecniche di neuroimaging, il rapporto tra eventi e sofferenza psichica, la clinica dei disturbi mentali, il trattamento psicofarmacologico, psicoterapico ed integrato dei disturbi psichici. Inoltre, assume sempre più importanza lo studio dei rapporti tra disturbi mentali e le varie branche della medicina interna, sulla base delle conoscenze sempre più accreditate che sottolineano la stretta e reciproca influenza tra funzionamento psichico e somatico. La sezione si propone quindi di: - Promuovere, sviluppare e diffondere sia la ricerca di base che quella clinica nell’ambito dei disturbi mentali e dei rapporti tra questi e gli altri settori della medicina. - Sviluppare la rete di scambi scientifici e culturali e i progetti di ricerca con altre università italiane ed estere. - Promuovere la conoscenza della psicopatologia e dei disturbi mentali, che secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità rappresentano un’area di primaria importanza per le scienze mediche, in ambiti istituzionali non accademici. Questo allo scopo di aumentare le conoscenze di base su fenomeni sempre più diffusi nella popolazione, e ottenere un riconoscimento della rilevanza della sofferenza psichica per un numero sempre più elevato di soggetti.

 

Coordinatore
Prof. Giovanni Castellini

Lorenzo Lelli
Stefano Pallanti
Valdo Ricca

 

Linee di ricerca condotte all'interno della Sezione di Psichiatria per le quali siamo disponibili a ricevere contributi

  • Prevenzione ed intervento precoce per Anoressia e Bulimia Nervosa: Lo scopo di questo filone di ricerca è quello di identificare possibili fattori di rischio ed eventuali possibilità di intervento precoce negli adolescenti frequentanti le scuole superiori del territorio fiorentino. Responsabile scientifico: Prof. Valdo Ricca

  •  Ortoressia nei Disturbi del Comportamento Alimentare: L’Ortoressia, intesa come una estrema attenzione nel cercare cibi sani e salutari, potrebbe avere un ruolo nello sviluppo o nel mantenimento dei DCA. Questo filone di ricerca è volto a chiarire i rapporti fra questa dimensione e la psicopatologia alimentare. Responsabile scientifico: Prof. Valdo Ricca

  • Risposta al trattamento nei pazienti con Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA): Analisi della risposta al trattamento dei DCA (Anoressia Nervosa, Bulimia Nervosa, Disturbo da Binge Eating), con particolare attenzione al ruolo di fattori esterni su decorso e prognosi, come i vissuti relazionali, il trauma, il microbiota intestinale e indicatori ormonali e biochimici. Responsabile scientifico: Prof. Giovanni Castellini

  • Qualità della vita, stato nutrizionale e psicopatologia alimentare: Nell'ottica di garantire un intervento terapeutico sempre più orientato alla qualità della vita soggettivamente esperita, questo filone di ricerca si propone di valutare quanto e in che modo lo stato nutrizionale e la psicopatologia alimentare possano incidere su questa dimensione. Responsabile scientifico: Prof. Valdo Ricca

  • Gut-brain-axis nei disturbi del comportamento alimentare: In collaborazione con il CNR ed il laboratorio di fisiologia dell'università degli Studi di Firenze la nostra unità sta studiando il profilo del microbiota intestinale e la metabolomica, oltre al ruolo delle adipochine come fattori di mantenimento dei disturbi del comportamento alimentare. Responsabile scientifico: Prof. Giovanni Castellini

  • Antipsicotici long-acting e vissuto soggettivo: Il progetto si propone di indagare la qualità della vita, la tollerabilità soggettiva e l'attitudine verso i farmaci in pazienti affetti da schizofrenia e candidati al passaggio dalla terapia orale alla formulazione long-acting degli stessi farmaci (progetto LAI-FE). Responsabile scientifico: Dott. Lorenzo Lelli

  • Antipsicotici long-acting e funzionamento sociale: Il progetto si propone di indagare il possibile miglioramento del funzionamento sociale in pazienti affetti da schizofrenia e candidati al passaggio dalla terapia orale alla formulazione long-acting degli stessi farmaci. Responsabile scientifico: Dott. Lorenzo Lelli

  • Alterazione della Salienza e fenomeni prepsicotici e psicosi: Questo studio (progetto C-ASI) si propone di indagare la relazione fra una alterazione della Salienza e fenomeni psicotici sia in soggetti che presentano fenomeni prepsicotici, con una possibile valenza nella prevenzione della psicosi, sia in pazienti Schizofrenici sia in pazienti Bipolari. Responsabile scientifico: Dott. Lorenzo Lelli

  • Abuso di Cannabis e epidemiologia delle Psicosi: Il progetto, già in fase avanzata, si è proposto di indagare tramite una indagine retrospettiva, la frequenza dell’abuso di cannabinoidi nei pazienti ricoverati in SPDC (Ospedali di Prato e Massa), e quanto questo possa essere correlato all’età dei soggetti, alla frequenza di ricoveri e d alla frequenza di ricoveri in TSO. Responsabile scientifico: Dott. Lorenzo Lelli

  • Cannabis, alterazione della salienza e psicosi: Questo filone di ricerca si propone di indagare la relazione fra uso di cannabis, fenomeni prepsicotici e decorso della psicosi. Inoltre, analizza le differenze clinico-anamnestiche e socio-demografiche tra pazienti abusatori e non abusatori e di esplorare l’influenza della cannabis sull'obiettività psicopatologica e sul vissuto soggettivo dei partecipanti. Responsabile scientifico: Dott. Lorenzo Lelli

  • Progetto Resilient: Il progetto si propone di indagare eventuali vantaggi e svantaggi, dal punto di vista psicopatologico, soggettivo e laboratoristico, nel passaggio dalla formulazione di litio carbonato (Carbolithium) alla più recente formulazione di litio solfato (Resilient). Responsabile scientifico: Dott. Lorenzo Lelli

  • Dosaggio Plasmatico Psicofarmaci: Questo filone di ricerca si propone di valutare i livelli plasmatici di farmaci ad azione antidepressiva, ansiolitica, ipnotica, antipsicotica e stabilizzante dell’umore, e di correlare tali livelli plasmatici con parametri psicopatologici e clinici, in termini di riduzione /risoluzione sintomatologica, effetti collaterali e aderenza al trattamento. Responsabile scientifico: Prof. Valdo Ricca

  • Augmentation della terapia per la Depressione Maggiore: Lo scopo di questo filone di ricerca è quella di valutare l'efficacia di interventi terapeutici, anche non farmacologici, da affiancare alla terapia di prima linea con inibitori della ricaptazione della serotonina. Responsabile scientifico: Prof. Valdo Ricca

  • Il ruolo della psicopatologia nella prognosi degli eventi coronarici acuti:Questo filone di ricerca è volto a identificare in che modo la psicopatologia possa influire sulla prognosi di pazienti che sono andati incontro ad eventi cardiovascolari, quali la sindrome coronarica acuta. Responsabile scientifico: Prof. Valdo Ricca

  • Effetti metabolici e cardiovascolari delle terapie psichiatriche: L’obiettivo di questo filone di ricerca è di definire l’impatto a lungo delle terapie psichiatriche in termini metabolici (alterazione del profilo lipidico, obesità, ipertensione) e cardiovascolari (cardiopatia ischemica, ipertensione arteriosa, scompenso cardiaco, aritmie). Responsabile scientifico: Prof. Valdo Ricca

  •  Esiti psicopatologici in pazienti ricoverati in terapia intensiva: Il progetto indaga le caratteristiche psicopatologiche di pazienti dimessi da reparti di terapia intensiva, con un’indagine di follow-up a breve, medio e lungo termine. Responsabile scientifico: Prof. Giovanni Castellini

  • Sessualità femminile: Questo filone di ricerca indaga il funzionamento sessuale femminile e le possibili correlazioni tra variabili biologiche, psicopatologiche, relazionali e la sessualità femminile. Responsabile scientifico: Prof. Giovanni Castellini

  • Psicopatologia Perinatale: Il progetto si propone di valutare la salute mentale della donna nel periodo perinatale, considerando i fattori protettivi e di rischio, e gli elementi psicologici e psicopatologici che caratterizzano la donna dal momento del concepimento fino a un anno dopo il parto. Responsabile scientifico: Prof. Valdo Ricca

  • Sessualità maschile: Questo filone di ricerca indaga il funzionamento sessuale maschile e le possibili correlazioni tra variabili biologiche, psicopatologiche, relazionali e la sessualità maschile. Responsabile scientifico: Prof. Giovanni Castellini

  • Correlati psicopatologici della disforia di genere: Si tratta di un programma di ricerca multidisciplinare in collaborazione con l’unità di Andrologia, Endocrinologia femminile e Incongruenza di genere che prevede la valutazione delle dimensioni psicopatologiche associate alla disforia di genere ed il loro ruolo nel processo diagnostico e nel percorso terapeutico. Responsabile scientifico: Prof. Giovanni Castellini

  • Studi epidemiologici sulla salute mentale: In collaborazione con l’Agenzia Regionale di Sanità, il progetto prevede una stima della prevalenza dei disturbi psichiatrici nella popolazione toscana. Responsabile scientifico: Prof. Giovanni Castellini

  • Efficacia della terapia (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) EMDR: Studio sull’efficacia della terapia EMDR su psicopatologia generale, ansia e aspetti trauma-correlati come i fenomeni dissociativi e la regolazione emotiva in soggetti con varie diagnosi di disturbi psichiatrici. Responsabile scientifico: Prof. Giovanni Castellini

 
ultimo aggiornamento: 10-Apr-2020
Unifi Home Page

Inizio pagina