Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DSS Dipartimento di Scienze della Salute

Laboratorio di psicologia della salute

Coordinatore: Silvia Casale

Ubicazione: Laboratorio 11, piano terra, San Salvi, Padiglione 26, Cod. Edificio 107.00 (vedi piantina).

Personale Afferente: Silvia Casale, Fiammetta Cosci, Davide Dèttore, Cecilia Ieri, Barbara Giangrasso, Enrichetta Giannetti, Marco Giannini, Rosapia Lauro Grotto, Amanda Nerini, Cristina Stefanile, Stefano Taddei.

 Descrizione delle attività:

Il Laboratorio di Psicologia della Salute svolge attività di ricerca, didattica e intervento nell'ambito delle
applicazioni della psicologia ai contesti della salute e della malattia.
Il laboratorio svolge attività di ricerca e intervento relative a: 

-       comportamenti a rischio nelle popolazioni giovanili, con specifico riferimento al fumo, e ad aspetti del comportamento alimentare;

-       l’uso patologico di internet e le nuove dipendenze;

-       fattori di rischio e protezione della qualità di vita di persone affette da malattie croniche e terminali, con particolare attenzione ai soggetti affetti da demenze, Alzheimer, cardiopatie, tumori;

- sviluppo di tecniche qualitative di ricerca anche secondo l'approccio fenomenologico – ermeneutico; 

-       benessere organizzativo, con particolare riguardo al mobbing, allo stress occupazionale e al burnout;

-       tele-salute e utilizzo delle tecnologie della comunicazione per l’intervento psicologico;

-       affettività e sessualità nella disabilità;

-       interventi psicosociali secondari a favore di popolazioni colpite da disastri;

-       interventi per sviluppo psicosociale a favore di popolazioni incluse in progetti di cooperazione internazionale;

-       valutazione dei processi e dei risultati nella psicoterapia e del counseling psicologico;

-       aspetti crossculturali di contenuti dismorfofobici (Italia, Stati Uniti e Cina);

-       idee e convinzioni disfunzionali associate al disturbo erettile maschile;

-       processi metacognitivi e applicazioni nel campo della psicopatologia, con particolare riguardo alla influenza della conoscenza dei propri processi cognitivi sulla eziologia e il mantenimento di disturbi psicopatologici;

-       alterazioni di moduli cognitivi specifici nel disturbo ossessivo-compulsivo;

-       diagnosi e trattamento e prevenzione dei disturbi dell’apprendimento;

-       lo studio dei processi cognitivi nei disturbi del neurosviluppo

-       adattamento e validazione di strumenti di indagine psico-diagnostica.

 

Descrizione delle attrezzature:

Il Laboratorio si avvale dei PC e delle postazioni fisse in dotazione al personale afferente. E’ in dotazione al Laboratorio Set completo di Poligraph per effettuazione del biofeedback, del valore di 2000 euro circa.

Il Laboratorio è attrezzato per la conduzione del test sperimentale di induzione del panico con CO2 al 35%. Per il test di induzione del panico è in uso una bombola da 10 lt. contenente una miscela gassosa composta da 35% Anidride Carbonica e 65% Ossigeno riempita a 100 bar collegata attraverso un riduttore di pressione che permette una fuoriuscita graduale del gas ad un respirometro (Wright respirometer Mark 8) munito di maschera naso-bocca. Il flusso di aria erogato attraverso la maschera naso-bocca è regolato da una valvola a domanda (Enotox Entonox delivery set with valve). Il valore complessivo dell’attrezzatura per il test di induzione del panico è di 2500 euro. 
ultimo aggiornamento: 10-Lug-2017
Unifi Home Page

Inizio pagina